Coppa Italia, Perugia-Arezzo


E' arrivata finalmente l'ora dell'esordio del Perugia, in Coppa Italia nel derby d'Etruria contro l'Arezzo, squadra dell'ex ds Pieroni (al suo secondo ritorno a Pian di Massiano da ex, la prima volta era il Presidente dei dorici dell'Ancona, il cui fallimento ha portato anche in carcere Ermanno) ma anche dell'ex giocatore napoletano Floro Flores, autore di una splendida stagione due anni fa col Perugia e nel mirino di diverse Società di A oltre che del Napoli. Gli ultimi recenti derby contro gli amaranto sono andati tutti nel carniere del Perugia (vedi il post dell'ultima gara disputata al Curi), ma stavolta loro si trovano in una categoria superiore alla nostra, e non vanno sottovalutati, se si considera pure che l'anno passato in B hanno sfiorato i play off di un soffio. L'Arezzo è comunque salito alla ribalta delle cronache in questi giorni anche per essere entrato nel novero delle squadre coinvolte nella mega-inchiesta sull'aggiustamento delle partite che ha portato la Juventus in B e demolito la credibilità di tanti presunti onesti di ferro come Della Valle o Galliani, ma anche riportato alla ribalta autentiche mummie egiziane come Matarrese (un assaggio di stile della famiglia si può trovare nella sezione video, che verrà prossimamente aggiornata), oggi nuovo (si fa per dire) Presidente della Lega di A e B. La squadra del cavallino (l'antica chimera, simbolo mitologico della città, è stata abbandonata poichè divenuta simbolo della sottomissione della cittadina alla Firenze medicea) è stata accusata di aver corrotto il guardalinee Titomanlio nella partita vinta due stagioni or sono per 1-0 contro la Salernitana. Di certo si tratta di colpe "minori" nella corruzione generale, ma anche in questo caso si è preferito non calcare la mano con pene esemplari per rimanere in linea con le sentenze comminate a Fiorentina, Lazio e Milan.
La partita di Coppa allora si presenta come un occasione per la nuova squadra del Perugia di farsi da subito ben volere dai tifosi, sempre calorosi, ma a mio dire scarsamente presenti nelle gare amichevoli della Summer Season, che hanno visto il Perugia battersi contro gli solveni del Lubjiana, battere il Bologna di Ulivieri nel Memorial Mancini di Gubbio, e vincere nell'acquazzone ferragostano del Curi contro l'Al Shabab del Dubai ed il Sorrento neo-promosso in C2 (in occasione del triangolare in ricordo del compianto Dottor Ruggiero Rossi, ex Preside della Facoltà di Medicina ed ex Presidente del Coni Regionale scomparso tragicamente due anni fa in un incidente stradale). Felsinei a parte, si è trattato di avversari dal valore tutto da dimostrare, ma ritengo che il mister Corrado Benedetti stia agendo bene e che la squadra sia tutt'altro che in fieri, se si tralascia l'esigenza di rinfoltirla in alcuni reparti, soprattutto a centrocampo ed in attacco dove manca ancora una punta d'esperienza da affiancare al bravo Rubino ed ai promettenti Mazzeo e Ardemagni.

0 commenti:

Posta un commento

Ultimi post