Perugia è antirazzista

Eusebio Di Francesco mattatore dell'incontro

E siamo a quattro vittorie conscutive, un ritmo da promozione, indubbiamente. L'unico cruccio è che in un' intera stagione non si è mai andati oltre il filotto di due vittorie a seguito, e adesso il secondo posto conquistato al termine del girone d'andata sembra un traguardo difficilmente raggiugibile.
La quinta vittoria nel quinto derby stagionale (un vero e proprio full tra Arezzo e Ternana) arriva in un Renato Curi festoso e con un pubblico da serie A, anche se non mancano attimi di tensione agli ingressi per i controlli a tolleranza zero. Splendide le coregorafie organizzate in Curva Nord, che meritano gli applausi dell'intero stadio: la prima è inevitabilmente contro il razzismo, in uno sfoggio di drappi che richiama la composizione dell'iride; la seconda, innalzata alla ripresa dei giochi dopo la pausa di metà partita, è dedicata agli eroici protagonisti del Perugia dei Miracoli 1978/79, tutti raffigurati in caricature fumettistiche e di fatto diventati bandiere perugine a tutti gli effetti. Ai mugugni degli aretini presenti in meno di 2000 unità la Curva risponde compatta inneggiando un coro al mai dimenticato Renato Curi, oltraggiato oltre modo all'andata dai beceri tifosi amaranto, e si guadagna così per una seconda volta gli applausi scroscianti della Gradinata.
Ma andiamo con ordine. Dopo dieci minuti, alla prima ammonizione, già si capisce che il clima di tensione da derby è inasprito dai fattacci di Verona, e l'arbitro Gabriele di Frosinone decide di punire con il rosso le reciproche scorrettezze a gioco fermo di Kyriazis e Del Vecchio, a confermare l'indole battagliera del concreto giocatore pugliese. Siamo già al 21' della prima frazione di gara, quando un Floro Flores sempre più in forma scaglia un potente tiro da fouri area, ribatte dalla retroguardia un giocatore ospite ed è pronto al tap in vincente Eusebio Di Francesco, ex nazionale e tanta esperienza in serie A. Il resto della gara sarà una sterile rincorsa al raddoppio, che troverà tra i più attivi il giovane centravanti napoletano - divenuto padre da pochi giorni di una splendida bimba - ed il Perugia subirà qualche offensiva di troppo, ma alfine i nostri bravi saranno tutti (anche il capitano di ventura Fabrizio Ravanelli) ad omaggiare la Curva per la vittoria conseguita.
In calce a questo gaudioso post voglio aggiungere due postille:
una sulle vigliacche azioni di guerriglia neanderthaliana perpetrate dai tifosi aretini giunti in treno, che nei pressi della stazione di Passignano hanno pensato bene di bersagliare con pietre gli inermi passanti, finendo per colpire una ragazza di 17 anni che si recava a casa in bicicletta, rischiando di comprometterle, colpendola in viso, la vista;
l'altra su Empoli-Genoa, uno scandaloso pareggio annunciato (l'agenzia di scommesse britannica William Hill aveva fiutato l'inghippo e l'aveva tolta dalle quotazioni) e conclusosi in un inguardabile 0-0, un pò come già successo nel derby capitolino una settimana fa. Chissà se i tifosi di Empoli e Genoa si rivolgeranno al Codacons come i romani. Non credo.

9 commenti:

100tek ha detto...

Frank, visto che abbiamo assistito alla gara insieme aspetto impaziente un tuo commento.

pollyjean ha detto...

in effetti il mio blog potrebbe essere migliore ma sono una donna impegnata, il tempo manca...ciao, buona giornata.:)

la flatside ha detto...

bella grifomaniacosessuale!!!!!
la miccia è stata accesa... e ad essere sincero mi sa che è esploso un po' tutto... c'ho la botta...
flat
ps:se mi censuri sei cattivo ed antipatico

100tek ha detto...

ma come faccio a censurarti? questo commento lo salvo subito, tra vent'anni lo faccio leggere ai tuoi nipotini: "guardate lo zio le stronzate che scriveva.."
piuttosto dì a quello scapestrato del frank di scrivere qlcs sulla gara e sui suoi improperi a quella malcapitata poliziotta: "quanto sei brutta!"
x pollyjean: ok, donna in carriera, ma che fai getti l'amo e ritiri la canna? dimmi che è successo nella fatal Perugia.

la flatside ha detto...

i miei nipotini verranno svezzati solo dopo un trattamento a base di t super e di borghetti... grifomaniaco, ormai il mondo ha capito di che pasta son fatto... ormai non mi vergogno più di niente... riferirò al collega

Anonimo ha detto...

vai a vedere (anzi a sentire) ldv. e osserva come ci si conferma signori del crimine. un minuto mi è bastato. puah!

La casa del kebab ha detto...

Ho segnalato tempo fa il mio commento sul kebab di via Alessi...sempre forza Grifo! Valeria

bernacco ha detto...

Su "Il Manifesto" del 29/5 A.Piccinini fa della Cabbala pallonara (o dell'astrologia a posteriori) declamando che il Milan non poteva che perdere perché il Liverpool «ha potuto vantare una serie di coincidenze astrali pazzesche. Nel 1978 morì il papa, la Juve vinse il campionato e la Fiorentina si salvò all'ultima giornata; l'Inter vinse la Coppa Italia, il Liverpool la Coppa dei Campioni. Tre anni dopo, nel 1981, il principe Carlo si sposò, Ken e Deidre della soap Coronation Street si sposarono per la prima volta; la Bbc mandò in onda la terza serie del telefilm fantascientifico Dr. Who; il Liverpool arrivò quinto in campionato e vinse la Coppa dei Campioni. Nel 2005 è morto un papa e la Juve ha vinto lo scudetto; Inter e Fiorentina sono in corsa per la Coppa Italia e per salvarsi all'ultima giornata. Sorprendentemente, il principe Carlo si è risposato; anche Ken e Deidre, a suo tempo divorziati, hanno celebrato un nuovo matrimonio; la Bbc ha mandato in onda la quinta serie di Dr. Who e il Liverpool è arrivato quinto in campionato. E ha rivinto la Champions».
Tutto per non dire che ha avuto "culo"... A questo punto mi aspetto che Piccinini utilizzi l'I Ching per anticiparci chi retrocede all''ultima giornata di A...anzi lo esigo!

100tek ha detto...

x Valeria: ti ho risposto su kebabmonamour, anche se, ti ripeto, per me il kebab di via alessi non è un granchè. mi fa piacere che una castellana amante del kebab sia anche una tifosa del Grifo... ciao!
x Bernacco: per chiudere il cerchio manca una promozione, e tu sai a quale squadra mi riferisco. Il Grifo, animale mitologico, non può avere invise le stelle.
quanto al Piccinini (ma è quello di Controcampo?), poro Ilario Castagner che se lo deve sorbettare per 90 ed anche 120 minuti..

Posta un commento

Ultimi post