La Lega porta la Fiorentina a Perugia

Decisione più che discutibile

L'anno si chiude con una pessima notizia. Si era già vociferato in occasione della squalifica del Del Duca di Ascoli che la squadra gigliata venisse a giocare a Perugia (ed in quella occasione avrebbe avuto ben più senso), mentre poi la Lega Calcio presieduta da Zio Fester Galliani aveva deciso per la sede di Rimini. Questa volta invece, a fronte delle ben più indicate sedi di Reggio Emilia (stadio bellissimo e perfetto) e Bologna, la Lega ha polemicamente, per creare forse più pressione nella squadra viola, scelto la sede di Perugia (vedi violanews.com) come campo neutro per la gara di Serie A Fiorentina-Chievo, da disputarsi il prossimo 15 Gennaio. Già nel 1989 la Fiorentina, per la ristrutturazione del Franchi, venne ospitata proprio al Curi per disputare le gare della Coppa Uefa, ed in quell'occasione i rapporti erano buoni, era molto tempo che le due squadre non s'incontravano ed il giocatore più amato della storia della Fiorentina, Giancarlo Antognoni (protagonista anche nell'Italia Mundial del 1982), era nato a Marsciano, appena a sud di Perugia.
Una situazione ben diversa è quella che si presenta oggi. Come non pensare allo spareggio di 2 anni fa? Uno scandalo in quell'occasione minò la regolarità del fattore campo, perpetrato con la complicità di un dipendente della Ticket One, che vendette ben 5000 tagliandi destinati ai tifosi del Perugia ad un rappresentante dell'Associazione Centro di Coordinamento dei Viola Clubs (ed alcuni clubs devono ancora ricevere gran parte di quei soldi, vista la gran mole di denaro mossa per l'occasione forse con troppa avventatezza per assicurarsi per tempo almeno metà stadio, così come infine avverrà), con il risultato di rubare i posti degli abbonati in Curva Sud e di molti possessori di regolare biglietto della Gradinata, che per non trovarsi a braccetto con i sostenitori viola, si dovettero spostare su pressione delle forze dell'ordine. A Perugia pensavamo che di queste angherie ci saremmo rifatti sul campo, forti di una squadra che sino a pochi mesi prima non aveva sfigurato di fronte al PSV Eindhoven di Kezman e Robben. Invece lo spareggio venne di fatto venduto da Gaucci a Della Valle ed alla stessa Lega Calcio per un totale di 10 milioni di Euro (i soldi per Vryzas e mezzo Obodo da Firenze più il premio sconfitta di 5 milioni da Roma, soldi poi scomparsi con Gaucci stesso).
Insomma vista la tensione non mi fido affatto dei fiorentini, che ben conosco, e da frequentatore abituale della Curva Nord preferirei che quest'ultima rimanga chiusa, od al più venga lasciata ai civili tifosi clivensi, i quali, sono sicuro, la lasceranno così come gli verrà affidata.
Da ultimo, c'è ancora una flebile speranza, ovvero che quei cerebrolesi della Lega Calcio di A e B, tornino nella loro decisione e che il Giudice Sportivo decida di amnistiare i tifosi viola, facendo risparmiare la benzina a loro, ed a noi un'inutile tensione ed il secondo furto in 2 anni del nostro amatissimo stadio.

7 commenti:

FIRENZE ha detto...

nn meriti commenti....

SPAREGGIO MERITATAMENTE VINTO...E POI....NOI SIAMO NOI E VOI NON SIETE UN CAZZO

toni ha detto...

Ma non dire bischerate, nonostante i tanti(civilissimi) tifosi viola giunti nello stadio, c'erano diversi posti vuoti nella vostra tribuna. Se non vi riesce riempire mai lo stadio non prendetevela con noi. FANTINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Anonimo ha detto...

Con la FIORENTINA partita venduta, con il Torino partita venduta bla bla bla ma solo chiacchiere sapete fare?
Venduta da Gaucci? mi spieghi come fa a vendere una partita il presidente?
Quindi tutti daccordo a vendere la partita compreso il vostro amatissimo Ravanelli
Complimenti allora per l'attaccamento alla maglia e alla propria città del signor Ravanelli.
Comunque anche tu lo sai che se non fosse venuto nemmeno un tifoso viola lo stadio sarebbe stato semivuoto.
Dai di le cose come stanno.

100tek ha detto...

Beh dopo un fallimento diciamo che gli ultimi anni di vita di una società si leggono sotto una nuova prospettiva. Ed allora molte cose si capiscono. Non vi nascondo che anche le vittorie del Perugia nelle ultime gare di campionato contro la Roma e (soprattutto) contro la Juventus con Gheddafi in campo non furono del tutto limpide.
Infatti fu proprio l'Empoli, vittima della situazione, l'anno successivo in B ad avere un numero spropositato di rigori a favore come "ricompensa". Gaucci ha preferito la buona uscita. E Della Valle ha dato una mano con "le operazioni a prezzo fisso (2,5 mln di Euro) nell'asse Perugia-Firenze". L'ultima parte della frase è virgolettata perchè è la citazione di un coraggioso editoriale scritto a suo tempo nel sito del Collettivo Autonomo.
Quanto agli spalti vuoti, è vero che più dei 17.000 perugini della gara all'ultima giornata contro l'Ancona sarebbe stato difficile farli, ma di certo avrebbe aiutato avere ancora i biglietti.
Spero che voi sarete civili quando verrete, ma lasciatemi continuare a dire che i casi sono due:
1- in Lega non capiscono niente
2- si vuole creare tensione nella vostra squadra per frenarla in qualche maniera, visto che sul campo non ci riescono, e pensano di farlo mandandovi a giocare in una città per forza di cose ostile.
Cara Lega, Perugia non ci sta!

Anonimo ha detto...

ma io sinceramente non vedo il problema anzi per voi è un onore vedere la fiorentina terza in classifika...kisà al curi per quanti anni non si vedra la serie A...

Anonimo ha detto...

parlate così perché siete solo dei mafiosetti col culo parato.

enzo dice:
"voi chi siete? informati prima di parlare perche il perugia insieme al milan ha ancora il record di imbattibilità in tutti i campionati disputati fin'ora (1978). Non è colpa dei tifosi, se il nostro è stato l'unico presidente che nel calcio ha saputo fare i soldi a discapito della squadra (obodo comprato per 5000 euro, che nello spareggio in fondo giocava già con voi, e venduto, sempre a voi bischeri per 2.500.000 euri). Questi soldi invece di evitare il fallimento della squadra sono finiti ad arricchire le casse della famiglia Gaucci a santo Domingo.E quando dovevamo pagare 13 milioni de euri all'erario la suddetta famiglia non ha richiesto ne a Della Valle, ne agli altri presidenti debitori,i soldi dei precedenti acquisti da parte di varie squadre dei molti talentuosi e sconosiuti giocatori lanciati o rilanciati dal perugia facendo fallire così volontariamente la societa come Gaucci aveva pubblicamente dichiarato ai giornali locali nella primavera scorsa e facendo incazzare tutti noi della nord.2 state zitti visto che vi hanno voluto rimandare a PISELLATE NEL CULO in serie A con favori della lega mai visti prima e solo per il blasone della vostra societa(sempre che voi sappiate cosa significhi blasone)inoltre manco noi siamo finiti in C2 come voi unici sfigati VIOLA;noi e il Genoa ripartiamo dalla C1....sfigati...... .3nella partita con voi "girava la voce"già da una settimana non che fosse venduta ma che il Perugia sicuramente non l'avrebbe giocata per vincerla quindi..... anche col Torino lo scorso giugno si sapeva già l'esito della partita visto che all' interno della società tutti erano a conoscenza del fallimento e i giocatori non ricevevano lo stipendio già da sei mesi, e nonostante tutto a Torino li abbiamo battuti sia in campo che sugli spalti.
Quindi stai zitto e compra le Tod's così Della Valle ti compra un altro giocatore.
P.S.:in una intervisa che ho da poco rivisto quello stronzo di Pagliuca ha domanda risponde che la nostra curva nord tra le tante visto dall'occhio avversario é una di quelle che impressonano di più,e non mi sembra che abbia tirato in ballo la vostra curva sempre che tu non sia un tifoso via sky."

HATTARI ENZO

frank ha detto...

complimenti per l'attaccamento alla maglia di ravanelli? ma complimenti a voi per l'attaccamento di cecchi gori...

l'unico fiorentino bono era di mercatale.

frank

Posta un commento

Ultimi post