Gironi C1, verso divisione verticale

Perugia ancora separato dalle altre Umbre?

Il presidente della Lega di serie C, Mario Macalli, in un’intervista rilasciata a Fabrizio Barbieri del quotidiano “La Provincia” si è dichiarato ancora una volta molto preoccupato per quanto riguarda le iscrizioni al prossimo campionato. Ha detto infatti: “Diciamo solo che sono preoccupato per una serie di situazioni davvero difficili della serie C. Sulla serie B posso dire poco, ma ricordo che già in questa stagione società sono state penalizzate per problemi amministrativi ed economici. In serie C ci sono stati i tempi per sistemare le cose, quelle società che non lo hanno fatto dubito riescano in pochi giorni a mettere tutto in regola. Diciamo che sono pessimista, o forse è meglio dire realista”.

Sui possibili ripescaggi Macalli si è dichiarato contrario in linea di principio e ha comunque rinviato al comunicato di Lega per i criteri che saranno eventualmente utilizzati. Spero che di ripescaggi non ce ne siano. Ogni ripescaggio è una sconfitta per il calcio. Se non ci fossero società in difficoltà vorrebbe dire che tutti hanno lavorato come si deve. Comunque un comunicato indica tutte le regole per creare la classifica di merito. In ballo ci sono le retrocesse e quelle formazioni che hanno fatto il playoff di serie C. Naturalmente le retrocesse dalla B avranno qualche punto in più”.

Insistendo sulla riforma dei campionati, un tema che da tempo gli sta particolarmente a cuore, Macalli ha fatto cenno a possibili fallimenti in serie B come possibile volano per avviare le procedure: Sarebbe anche ora di riformare i campionati. Se qualche squadra se ne va dalla serie B potrebbe essere l’occasione giusta per poter ridurre la composizione del campionato”.

Infine, in merito alla composizione dei gironi di C1, pur rinviando tutto a dopo le iscrizioni, ha fatto capire che le sette campane saranno separate e che il criterio utilizzato sarà quello longitudinale est/ovest: Prima dobbiamo avere l’elenco preciso delle società aventi diritto. Quello che è certo che ci sono sette squadre campane e si possono scordare di fare tutti i derby. Per questioni di ordine pubblico verranno divise e per forza di cose ci sarà un girone verticale”.

Sa. Mig. - www.calciopress.net

0 commenti:

Posta un commento

Ultimi post