Perugia a rischio iscrizione

Sono alle prese con l'Università, chiedo scusa ai lettori per la mia assenza. Il resoconto della trasferta di Torino, la vittoria di Pirro ivi conseguita, la dignità della tifoseria presente per l'occasione saranno argomento del Blog quanto prima. L'attualità viene prima, anche se oggi è difficile scrivere sui problemi economici del Perugia (si parla di stipendi da pagare da Dicembre e di debiti con l'Erario), da me già prospettati ancor prima del mercato di Gennaio sul Muro di AC-Perugia.com.
Perugia, sei forte, faccela!
Oggi alle 15:00 chi può vada al Renato Curi.

5 commenti:

bernacco ha detto...

La A per un soffio perdemmo, dalla Lega esser ripescati pot(r)emmo, ma i soldi non avemmo e a schifìo finimmo?
La situazione è tragica ma non seria (come il mio italiano). Aspettiamo con fiducia che "el gaucho" Gaucci svuoti il portamonete... sennò almeno una cordata umbra che lo impicchi ad una quercia, no?
Perugia, sei forte, facci la grazia...

100tek ha detto...

GrifoBlog è in stand-by, ma non mi dimentico del mio Perugia, affatto. A presto con un nuovo post al vetriolo, ce ne sarà per tutti. Intanto ecco un mio contributo già inserito nel Muro di AC-Perugia.com.

freghi, oggi c'è stato o ci sarà l'incontro tra Alex Gaucci e Carraro per vedere se ci sono le condizioni
per togliere l'inderogabilità ai termini per il deposito degli stipendi e per discutere un eventuale
spalmamento dei debiti (per il quale però ha potere decisionale solo l'Agenzia delle Entrate, cui
comunque non fa comodo un nostro fallimento, dal quale deriverebbe la cancellazione del nostro
debito, che per loro è un credito).
Io sono per questa linea, la cui applicazione è comunque strettamente vincolata alla liquidità anzitutto
per gli stipendi (che ormai da almeno 2 anni a Perugia vengono pagati in ritardo, ma comunque pagati.
non vorrei che questi termini di inderogabilità siano stati posti proprio per punire il Perugia, i cui vertici
societari giocavano spesso su questo per aumentare la propria disponibilità in azioni speculatorie,
secondo quella massima per la quale se si paga lo stipendio ogni volta con un giorno di ritardo alla fine
dell'anno hai guadagnato 12 giorni. vorrei sottolineare come invece il contenzioso sugli stipendi relativi
alla stagione passata riguarda una storia di scommesse sullo spareggio, così come afferma il LATITANTE
Luciano Gaucci e nessuno dei calciatori interessati ha protestato, oltrechè mai profferito parola sulle due
gare incriminate); in secondo luogo per la prima rata del debito (per il cui pagamento si è già fatto
avanti un imprenditore edilizio perugino, evidentemente allettato dal progetto Stadio, facciamo
ATTENZIONE a questi squali!!!!!), la cui rateizzazione è comunque vincolata alle decisioni dell'Agenzia
delle Entrate. Il modello che ci auguriamo possano seguire è quello della Lazio, ma sappiamo tutti come
Galex non sia nelle condizioni di rifiutare, e non vorrei che ci pongano condizioni inaccettabili.
Io sono per pagare le tasse, ma poichè NESSUNO in questi 5 anni ha contestato il mancato versamento
delle stesse, il MINIMO che si può chiedere è una rateizzazione per il pagamento delle stesse secondo i
dettami del decreto Salva Calcio. Inoltre da cittadino chiederei che venga avviata subito un'indagine per
scoprire chi ha coperto questo ammanco per tutto questo tempo.
Forza AC Perugia 1905!
Riemergiamo da questo Limbo!!!!!!!!!!!!

100tek ha detto...

Perugia: anche la politica in campo
Appello enti umbri a Ficg e Lega, chiediamo tempo
(ANSA) - PERUGIA, 4 LUG - Politica umbra in campo per salvare il Perugia. Le istituzioni locali hanno chiesto a Figc e Lega una proroga per l'iscrizione alla B. L'appello e' firmato da Maria Rita Lorenzetti, presidente della Regione, Giulio Cozzari, presidente della Provincia, e Renato Locchi, sindaco di Perugia. Intanto il presidente del Perugia Alessandro Gaucci smentisce di aver gia' visto il presidente della Figc. Spera invece di anticipare l'appuntamento con l'Agenzia delle entrate fissato per l'11 luglio.

© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati

bernacco ha detto...

Speriamo che tutto si risolva... alla peggio potremmo prendere e adattare al grifo lo slogan che Maurizio Crippa su "Il Foglio" ha coniato per una famosa squadra nerazzurra: "Inter: fieri di essere ieri".

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Posta un commento

Ultimi post