0 a Zero


Già in settimana, con le improvvise dimissioni rigettate dall'ex Presidente Vincenzo Silvestrini nel corso di un'assemblea straordinaria della società, si era capito che la situazione era tesa. Il Presidente ha scelto di farsi da parte, pur mantenendo l'impegno economico ed un posto nel cda, a sua detta per dare una scossa all'ambiente, in particolare a quei politici che lo avevano rassicurato di particolari favori in cambio del suo interessamento per il Lodo Petrucci. Ed adesso, in un chiaro momento di crisi di gioco della squadra, tutti i nodi tornano al pettine. E la classifica piange.
Ieri si aggiunge un pareggio casalingo contro una formazione non irresistibile (la Massese, ai margini della zona play-out), alla presenza delle telecamere di Rai Sport Sat ad inquadrare inesorabilmente l'imbelle prestazione del Perugia. L'anticipo del venerdì sera questa volta non ha prodotto lo spettacolo promesso, complice anche la fine pioggia battente (che ha accompagnato tante vittorie del Grifo, penso al 4-0 bagnato l'anno scorso contro la Ternana) per tutti i 90 minuti di gioco. Sulla gara c'è poco da registrare, un traccheggio continuo palla a terra (nonostante il terreno bagnato sconsigliasse tale approccio) alla ricerca vana di qualche scambio per aprire varchi in avanti. Una serie di calci di punizioni e d'angolo inguardabili, occasioni d'oro gettate al vento od infrantesi contro la barriera predisposta dai massesi. La mancanza di uno specialista in questa tecnica dei calci da fermo è una grave colpa della dirigenza, ma certo aiuterebbe per i giocatori attuali fare un pò di pratica durante gli allenamenti. D'altra parte è molto difficile stabilire nel calcio quando le cose vanno bene o quando vanno male, la gara di ieri non è stata difforme dalle ultime viste in casa, e se avessimo fatto gol sulle poche azioni create avremmo vinto senza difficoltà, vista l'inconsistenza dell'avversario. Solo vincere aiuta a vincere, non certo il bel gioco, che aiuta altresì il pubblico a non spazientirsi - ieri sono arrivati fischi da vari settori dello stadio - in vista di quello che va sempre più a definirsi in un campionato di transizione. Da registrare la presenza in Tribuna dell'ex Serse Cosmi, recentemente esonerato all'Udinese. Panchina in bilico anche per Patania.
Qualcuno già l'aveva detto, c'è quel corvaccio di Renato Zero a poche centinaia di metri in concerto con le sue canzonette, e le sue note non potranno che influire nella gara, una vera solfa, ed appunto terminata sullo 0-0.

2 commenti:

Christian ha detto...

Con Stringara potete gia farvi la bara

100tek ha detto...

non venire sul mio blog o Spezzino a fare rime da cretino,
allorchè con due rime baciate
possonsi scrivere solo puttanate,
rimandiamo a stasera la diatriba
alla festa o a quanto prima,
giacchè è vero che a Carnevale
ogni scherzo alfine vale,
allor dico :l'Ac Spezia
come squadra è un'inezia!
p.s. avete pareggiato col Padova, che occasione persa per star dietro al Genoa! Ci vediamo a casa.

Posta un commento

Ultimi post